Una breve presentazione sia del Comune di Penne che di Naide Della Pelle, Pennese di nascita e pennuta d'anima...
Natura Giuridica è un impresa di consulenza specializzata in servizi alle imprese: oltre alla consulenza in diritto dell'ambiente e dell'energia, propone anche consulenza in comunicazione web:
  • progettazione e realizzazione di piattaforme web
  • ottimizzazione di piattaforme web già esistenti
  • formazione per la gestione di piattaforme web
  • spazi per la tua pubblicità on line

Contatti: info@naturagiuridica.com

La postina suona sempre due volte...

>> martedì 20 settembre 2011

Scatto di Amedeo Pomponi
Facebook, si sa, è un'inesauribile fonte di curiosità e informazioni su parenti, amici, conoscenti, eventi e tanto altro. Nel post che sto per proporvi, scoprirete alcune perle di saggezza del dialetto pennese, detti popolari dialettali utilizzati ancora oggi per stigmatizzare e fotografare in un battito d'ali caratteri e inclinazioni delle persone.

I seguenti detti popolari sono stati raccolti e proposti sul suo profilo FB da Flavia Frattarola, che di mestiere fa la postina e che, nell'ambito del suo lavoro a contatto quotidiano col pubblico, utilizza spesso queste espressioni con grande sagacia e simpatia, suppongo proprio per descrivere situazioni e persone con cui ha a che fare:
  1. Pi cunosce 'na pirsone, ci dà magnà nu tommele di sale
  2. Stinghe dispirate cume nu sorge di chjise 
  3. Duva ti cride ca ci penne li priseutte, 'ngi penne manche li 'ngine
  4. Mi so Jite pi ffa la croce, mi so cacciate l'ucchie
  5. Chi ti scorteche e chi ti mantè
  6. Facce fije, facce nore, l'asina vicchie e lu mmaste gnove
  7. La vocche è strètte ma si magne la case chi tutte lu tèttere
  8. Lu sitacce ha da ji e ha da minì
  9. La cire si cunsume e la pricissione nin cammine.
  10. Hisce fore e pijie cunzije, arghindre dentre e fa chi ti pare
Per quanto riguarda il significato di questi detti popolari, provo a fare appello ai miei ricordi, ma premetto già che di qualcuno di essi mi sfugge il senso: chi crede di conoscerne il significato è libero di lasciare un commento sotto questo articolo. Intanto, sono arrivate preziose indicazioni da Rita Labbro Francia.

Vediamo un po':
  1. Per conoscere bene una persona occorre passare molto tempo insieme a lei, letteralmente: il tempo necessario per consumare, a furia di mangiare insieme, un "tommele" (antica unità di misura di peso corrispondente a 45 kg) di sale;
  2. sono al verde, ma così al verde che sembro un topolino alla ricerca di cibo e calore in un ambiente freddo e privo di cibo come può essere una chiesa;
  3. dove pensi che vi sia ricchezza (prosciutti appesi a stagionare), spesso non c'è proprio di che vivere (gli uncini sono privi di salumi, insomma la cantina è vuota);
  4. letteralmente: volevo farmi il segno della croce, e invece mi sono cavato un occhio. Il significato è che, nel tentativo di migliorare le cose, le ho peggiorate;
  5. trattasi di due persone coalizzate contro di te, una ti mantiene, ti distrae, mentre l'altra ti scortica;
  6. faccio figli, faccio nuore, l'asino vecchio e il basto nuovo: lo dice la suocera che si lamenta del fatto che, pur crescendo la sua famiglia, invece di trovare aiuto vede aumentare il suo lavoro (il basto nuovo per l'asino vecchio significa che dovrà lavorare ancora a lungo);
  7. la bocca è stretta, eppure è capace di mangiare la casa con tutto il tetto: le spese per mangiare sono spesso le più onerose nel bilancio familiare, specialmente se in casa ci sono delle buon forchette!
  8. il setaccio deve andare e tornare: doni e favori fra persone dovrebbero essere reciproci;
  9. la cera (delle candele) si consuma, ma la processione (del venerdì santo) non cammina: spesso ci ci perde in  dettagli di poco conto perdendo di vista l'obiettivo principale;
  10. esci di casa e prendi consiglio dagli altri, poi rientra e decidi per conto tuo.
Per conoscere altre curiosità e informazioni sul dialetto pennese, potete consultare l'articolo Il dialetto pennese in dieci parole.

Bookmark and Share

0 commenti:


Questo sito potrebbe utilizzare cookies di terze parti per migliorare la navigazione del sito. Continuando la navigazione in questo sito, si acconsente all’uso di tali cookies.
In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookies cambiando le impostazioni del proprio browser,
oppure uscire dal sito. Clicca su INFO per maggiori informazioni. ESCI per abbandonare.

Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

Pennesi nel Mondo è segnalato su:

BlogItalia - La directory italiana dei blog

arsitekartikelblog directorykitchen cabinets designpulsa

Dona il 5 per mille all'A.I.L.

Perché questo blog

I motivi che mi hanno spinto ad aprire questo blog, dedicato a tutti i Pennesi nel mondo, sono descritti nel post perché aprire questo blog .

Pennesi nel Mondo

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L'amministratore del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non ha alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editor.

Di cosa mi occupo

Sono co-fondatrice di "Natura Giuridica di Andrea Quaranta - servizi alle imprese" impresa di consulenza specializzata in assistenza giuridica in ambito ambientale (diritto dell'ambiente e dell'energia) e progetto web integrato che comprende il sito www.naturagiuridica.com e il blog naturagiuridica.blogspot.com.
Andrea Quaranta è giurista ambientale e propone servizi di consulenza ambientale, assistenza ambientale e pareri in materia di diritto ambientale, per imprese, P. A. e privati Cittadini. Natura Giuridica si occupa inoltre di comunicazione ambientale e corsi di formazione su tematiche ambientali.

  © Blogger templates Sunset by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP